Connect with us

CALCIO

Bayern Monaco contro Barcellona, match a porte chiuse

L’attesissima sfida di Champions League tra Bayern Monaco e Barcellona di mercoledì 8 dicembre si disputerà senza pubblico. Il governatore della Baviera, Markus Soder, ha annunciato nei giorni scorsi che la partita si dovrà giocare a porte chiuse, misura motivata dall’alto numero di contagi per Covid-19 registrato nella regione tedesca.

Bayern inarrestabile, tre vittorie di fila sui Blaugrana

La squadra di Nagelsmann, già sicura del primo posto nel gruppo E, arriva a questa sfida con un record preoccupante per gli avversari. Ha infatti vinto le ultime tre partite contro il Barcellona, compresa quella dello scorso settembre al Camp Nou, terminata con un impietoso 0-3. Si tratta della più lunga striscia di successi di una squadra contro i Blaugrana in Champions, e una che i tedeschi sembrano in grado di poter prolungare.
Ieri il Bayern è infatti uscito vincente anche dal Klassiker, la sfida di cartello contro il Borussia Dortmund. Un match spettacolare, teso e polemico, in cui Lewandowski ha brillato più di Haaland e, con una doppietta, ha condotto i suoi al 3-2 finale.
Con la certezza della vetta del girone, e in vista dell’impegno di sabato in Bundesliga col Mainz, mercoledì il Monaco potrebbe concedersi un po’ di turnover. Ma, visti il prestigio dell’avversario e la concreta possibilità di eliminare una rivale per la vittoria finale, difficilmente i bavaresi sottovaluteranno l’impegno.

Barcellona, Xavi: “Siamo in grado di vincere”

Chi arriva alla partita con le motivazioni maggiori è comunque il Barcellona, che senza i 3 punti rischierebbe di vedersi scalzare al secondo posto del gruppo dal Benfica, impegnato contro la Dinamo Kiev, fanalino di coda del gruppo.
I catalani, settimi in Liga, stanno attraversando un momento complicato, confermato dalla sconfitta di ieri col Betis. Ma Xavi, arrivato a fine novembre per sostituire l’esonerato Koeman e restituire serenità all’ambiente, resta fiducioso. “Champions? Il Barcellona è in grado di andare a Monaco e vincere lì” ha dichiarato al termine della gara di campionato. “Stiamo andando in uno degli stadi più difficili al mondo, ma intendiamo dare tutto e imporre il nostro gioco e il nostro stile”.
Per farlo non potrà contare su Ansu Fati, i cui problemi al ginocchio potrebbero tenerlo lontano dal campo ancora a lungo. Sarà disponibile però il giovane Gavi, colpito al volto da una violenta pallonata di Bellerin durante il match di ieri e ricoverato in ospedale. Il diciassettenne è stato dimesso in giornata e non sembra aver riportato conseguenze. Sarà quindi un’arma in più a disposizione dei Blaugrana per tentare di mantenere vivo il sogno Champions.

Seguo da sempre il calcio. Adoro la Premier League ma seguo anche Liga, Bundesliga e soprattutto le principali coppe europee come Champions League, Europa League e ora Conference League.

More in CALCIO