Connect with us

CALCIO

Calciomercato Milan: la rosa di Pioli si rinforza, serve solo un difensore?

Si torna al calciomercato e alla ricerca di un difensore: svanito il sogno europeo, il Milan proverà a regalare a Stefano Pioli almeno un rinforzo dal mercato di gennaio 2022 per proseguire la corsa scudetto. Cosa sarà mai? Si tratta solo di trovare la strategia di calciomercato più idonea, in fondo…Intanto chi sostituirà Simon Kjær? Il suo grave infortunio lo terrà fermo per dei mesi

Si studiano i piani: il tecnico vuole giocatori che si sposino bene con la sua filosofia di gioco, possibilmente giovani e con voglia di fare. Il mercato di riparazione offre raramente dei colpi altisonanti, ma l’obiettivo del Milan è anche quello di piazzare qualche giocatore che sta trovando meno spazio per provare a fare un po’ di cassa.

Intanto il Milan sempre si concentri su tre nomi:

  • Andreas Christensen, danese del Chelsea, classe 1996,
  • Sven Botman, olandese del Lille, classe 2000 
  • Nikola Milenkovic, serbo della Fiorentina, classe 1997

Ma abbiamo anche altri nomi, poiché è vero, la difesa si deve riassestare ma anche nel centrocampo la situazione deve essere riassestata.

Calciomercato Milan: difensore e centrocampo

Insomma, la dirigenza rossonera ha iniziato a muoversi per capire su quale profilo attivarsi e, se la difesa si deve riassestare dopo l’infortunio di Kjaer e l’attacco è un po’ meno brillante, a centrocampo bisognerà fare un punto della situazione dopo le ultime pessime prestazioni di Bakayoko e alle prossime partenze di Kessie e Bennacer, impegnati dal 9 gennaio al 6 febbraio con le rispettive nazionali per la coppa d’Africa.

Il nome in cima alla lista dei desideri è quello di Yacine Adli, centrocampista offensivo classe 2000 già acquistato dal Milan in estate e lasciato in prestito al Bordeaux sul quale i rossoneri potrebbero ritornare già a gennaio, alla luce delle ottime prestazioni in questa prima parte di Ligue 1, in cui il francese ha collezionato 18 presenze e 5 assist.

Trovare un accordo con il Bordeaux non sarà semplice, per questo si sta sondando anche Renato Sanches, in rotta con il Lille. Tutto dipenderà dalla strategia e dal budget che la società potrà mettere in mano al direttore tecnico Paolo Maldini e al ds Frederic Massara, che scandaglieranno anche qualche esubero delle big europee, magari con la formula favorevole del prestito. 

Per quanto riguarda la difesa, tra i nomi caldi per sostituire l’indisponibile Simon Kjaer sono due: Sven Botman, altro talentino classe 2000 del Lille formatosi nelle giovanili dell’Ajax e già convocato nella nazionale maggiore orange da Louis Van Gaal e Andreas Christensen, venticinquenne danese che non ha ancora rinnovato il suo contratto in scadenza con il Chelsea.

Se è vero che Botman corrisponde al profilo di giocatore che si sposa bene con la filosofia rossonera, giovanissimo e con tanta voglia di fare, è anche vero che il Lille chiederà uno sforzo economico notevole per lasciarlo andare e la sua valutazione attuale è di circa 28 milioni.

Più accessibile quindi la pista che porta al danese del Chelsea, valutato invece 15 milioni, anche se non sono da escludere ritorni di fiamma per l’ex Porto Malang Sarr, che sta faticando a trovare spazio proprio nei blues di Thomas Tuchel, e Nikola Milenković della Fiorentina, sul quale il Milan abbatterebbe i tempi di adattamento vista la sua comprovata esperienza in Serie A. Il centrale serbo, già cercato nel recente passato dal club rossonero, è funzionale alle idee di gioco di Stefano Pioli, che lo ha avuto con sé quando era proprio a Firenze.

Meno dispendiosa e quindi più favorevole l’operazione per il rientro dal prestito di Mattia Caldara, che sta ben figurando questa stagione con la maglia del Venezia e che il Milan ha deciso di monitorare attentamente nelle ultime ore.

Seguo da sempre il calcio. Adoro la Premier League ma seguo anche Liga, Bundesliga e soprattutto le principali coppe europee come Champions League, Europa League e ora Conference League.

More in CALCIO