Connect with us

CALCIO

Champions Ottavi di finale: i possibili avversari di Inter e Juventus

In attesa di conoscere il destino europeo di Atalanta e Milan, sappiamo già che vedremo Inter e Juventus agli ottavi di finale di Champions League. I nerazzurri sono certi del secondo posto nel girone D, i bianconeri in quello H. Entrambi potrebbero comunque anche conquistare la prima posizione nell’ultima giornata della fase a gruppi, scalzando rispettivamente Real Madrid e Chelsea.

Inter e Juve, i possibili avversari col secondo posto

L’Inter sarà padrona del proprio destino, dato che martedì l’attende lo scontro diretto coi Blancos. Il piazzamento della Vecchia Signora dipenderà invece dal suo risultato contro il Malmo e da quello dei Blues con lo Zenit. Per entrambe l’esito dell’ultima giornata avrà un peso decisivo in vista del sorteggio degli avversari per gli ottavi, che, ricordiamo, non potrà accoppiare squadre provenienti dallo stesso girone o nazione.
In caso mantengano la seconda posizione, l’elenco delle possibili avversarie delle italiane al prossimo turno è già folto, e ricco di nomi temibili. Sicuri di passare come primi nel proprio girone sono infatti Manchester City, Liverpool, Ajax, Bayern Monaco e Manchester United. A questo gruppo si andrebbero ad aggiungere proprio Chelsea e Real, oltre alla vincitrice del girone G, dove tra Lille, Salisburgo, Siviglia e Wolfsburg i giochi sono ancora aperti.

Ottavi Champions, che abbinamenti per le italiane in prima fascia?

Passare per primi offrirebbe invece a Inzaghi e Allegri il teorico vantaggio di un ottavo contro una delle seconde classificate dei gironi. Questo però non si tradurrebbe automaticamente in un abbinamento più facile.
Oltre allo Sporting Lisbona, infatti, l’unica altra squadra già certa del secondo posto è il PSG di Messi, Neymar e M’bappé. A loro potrebbe aggiungersi anche il Barcellona, al momento secondo nel gruppo E. In caso di eliminazione di Milan e Atalanta entrerebbero nella lista il Villareal e una tra Porto e Atletico Madrid, la seconda classificata del girone G, e naturalmente, per chi non le ha affrontate nella prima fase, le squadre di Tuchel e Ancelotti. Se, invece, almeno una delle italiane ancora in lotta dovesse qualificarsi, in questo scenario non farebbe altro che ridurre le avversarie possibili per Juve e Inter, aumentando le loro probabilità di pescare nell’urna la corazzata parigina.
I possibili incroci, a seconda dei risultati di martedì e mercoledì, sono insomma molti. Tutti ricchi di insidie, ma anche possibili opportunità, per i club di serie A.  Per scoprire quali si realizzeranno bisognerà però attendere il responso delle urne di Nyon, in programma lunedì 13 dicembre alle ore 12,00.

Seguo da sempre il calcio. Adoro la Premier League ma seguo anche Liga, Bundesliga e soprattutto le principali coppe europee come Champions League, Europa League e ora Conference League.

More in CALCIO