Connect with us

2° DEG

Juve favorita? Certo, ma non esageriamo…

juve-favorita-scudetto-trofei-juve-allegri

Il ritorno di Allegri e le cessioni dell’Inter cambiano gli equilibri, ma SecondoDeg sarà un campionato senza dittatura

Tutti dicono Juve. Pure i bookmakers che non sbagliano mai. Ma il pronostico e’ netto! Sbirciando tra i vari siti che gestiscono le scommesse, ti accorgi che lo scudetto bianconero viene quotato tra 1,75 e 1,90… Non arriva mai nemmeno a 2. Cioè – per chi fosse poco avvezzo – scommettendo 100 euro sullo scudetto della Juve, ne tornerebbero in tasca meno di 200. Non si gioca nemmeno alla pari. Secondo me, un’esagerazione 

Si, certo, alla Juve è tornato Max Allegri, che prima di separarsi dal bianco e nero, di scudetti ne aveva vinti 5 consecutivi; ed è pure vero che l’Inter ha perso Lukaku, cioè l’uomo decisivo per interrompere la lunghissima serie juventina. Eppure, pensare a un campionato a senso unico ragionando solo su questi due uomini (perché, nella sostanza, così è, a me pare un tantino forzato.

Partiamo dall’Inter: l’anno scorso ha chiuso con 13 punti in più della Juve, che a sua volta solo all’ultima giornata – e dopo un harakiri del Napoli – si è aggrappata alla qualificazione Champions League. Bella differenza, no?


E ora, a causa del trasloco di quei due, le parti si sono addirittura invertite?! Con la Juve molto sopra all’Inter?! Può essere, ma non sono convinto.

È vero che l’Inter ha perso non solo “mezzasquadra“ Lukaku ma anche quella furia di hakimi, i sostituti però si chiamano Dzeko e Dunfries, scelte di primo livello. E se Inzaghi, a differenza di Conte, non appoggerà tutta la manovra sul suo centravanti, sono convinto che l’Inter sarà ancora protagonista. Anche se gli esperti di settore quotano il bis nerazzurro tra 4,50 e 5,50, quindi con grande differenza rispetto alla Juve.

Terza forza viene considerata l’Atalanta, il cui scudetto verrebbe pagato tra le sei e le sette volte.

La distanza è però più giustificabile: intanto ha perso Romero, difensore fortissimo, passato al Tottenham. E poi, sebbene la squadra di Gasperini a tratti nelle scorse stagioni abbia giocato da scudetto, un titolo della Dea, storicamente inedito, non può mai essere considerato probabile.

Non c’è’ uniformità di vedute nei confronti di Milan e Napoli

Alcuni bookmakers vedono meglio i rossoneri, altri gli azzurri. In una fascia comunque in cui le quote viaggiano tra 11 e 15 volte la puntata. Insomma, squadre al massimo da lotta Champions.

Eppure il Milan l’anno scorso è stata in testa per metà campionato e pur avendo perso Cahlanoglu passato all Inter, quest’anno ha in più un centravanti come Giroud che può essere sia una reale alternativa a Ibra, che un suo partner per un attacco pesantissimo.

La squadra mantiene inalterato il suo scheletro proprio come il Napoli, che rispetto alla stagione precedente avrà’ Osimhen a tempo pieno e un allenatore, Spalletti, che dopo due anni di sosta, provera’ ad esaltarne le qualità. 
Spalletti, appunto, è uno degli allenatori capaci di vincere, tornato a dare qualità al campionato italiano. Gli altri due sono sulle panchine della capitale.

Spalletti, Mourinho e Sarri sono, assieme ad Allegri, gli allenatori che hanno nel palmares almeno un titolo nazionale.
Mou, chiamato a guidare la Roma, di successi in giro per il Mondo ne ha messi insieme addirittura 25… Ha vinto TUTTO.

La Roma è la società che ha speso più di tutti in questo mercato

Con Abraham, Shomurodov e il recupero fisico di Zaniolo ha moltiplicato le risorse in attacco, e in panca ha un motivatore eccezionale: il migliore se non vogliamo chiamarlo Special One. La quotazione 18 / 20 assegnata alla Roma può spiegarsi solo con la cronica astinenza da titoli (siamo al dodicesimo anno) della società giallorossa. Ma la squadra c’è.

La Lazio l’anno scorso è andata meglio, ma Lotito non ha mai fatto grandi spese al mercato. E nemmeno quest’anno. In più Sarri dovrà trasformare le trame del 352 Inzaghiano in un automatico e spettacolare 433. Ci vuole tempo. Per questo, forse, la Lazio – quota scudetto sopra i 30 – non è considerata una delle sette sorelle. Al massimo una cugina di secondo grado…

Tutti dicono Juve. Anzi lo urlano. Eppure, sarà un campionato molto meno scontato del previsto.

Secondo Deg

Fonte Immagine: Juventunews.eu

Libero pensatore e opinionista di Sky, soprattutto libero, a tratti pensatore.

More in 2° DEG

  • Lazio Inter FairPlay Lazio Inter FairPlay

    Ma quale FAIR PLAY?

    Tante chiacchiere per il gol della Lazio con un avversario a terra. Ma nel...

  • nazionale-italiana-roberto-mancini nazionale-italiana-roberto-mancini

    Rifacciamoci il trucco

    L’Italia resta forte anche dopo la sconfitta in Nations League, ma per il mondiale...

  • Andrè-Zambo-Anguissa-napoli Andrè-Zambo-Anguissa-napoli

    La forza delle idee

    In regime di austerity, in serie A volano le squadre che hanno fatto un...

  • serie-a-squadre-marcatori-Vlahovic serie-a-squadre-marcatori-Vlahovic

    Serie A: i nuovi pretendenti

    Cambiano le gerarchie, ma anche i protagonisti: ecco le carte delle squadre in fuga....

  • la-prova-del-9-stefano-de-grandis la-prova-del-9-stefano-de-grandis

    LA PROVA DEL 9

    Via Ronaldo, si esaltano  gli attaccanti della serie A Immobile  si rifà dopo l’Europeo:...

  • Romelu-Lukaku-1024x576 Romelu-Lukaku-1024x576

    Il RE depone la Corona

    Dopo aver trascinato l’Inter allo scudetto, the “King of Milan” abdica, passando al Chelsea....