Connect with us

CALCIO

Manchester City Chelsea: scontro al vertice in Premier League

manchester city chelsea

Sabato 15 gennaio all’Etihad Stadium è in programma Manchester City Chelsea, big match della 22esima giornata di Premier League che potrebbe lanciare gli uomini di Guardiola a +13 sui Blues. Dopo 21 giornate di campionato infatti, il Manchester City comanda la classifica con 10 punti di vantaggio proprio sul Chelsea e 11 sul Liverpool, che però deve recuperare una partita. Difficile che i Citizens si facciano sfuggire la seconda Premier di fila e lo scontro al vertice di sabato potrebbe addirittura mettere la parola fine alla lotta per il titolo.

Guardiola ha la Premier in tasca?

Con la vittoria all’ultimo respiro contro l’Arsenal nel match di Capodanno, il City ha centrato l’undicesima vittoria consecutiva di questa stagione. Una serie di risultati positivi che è iniziata il 6 novembre con il successo nel derby di Manchester e che sembra non avere fine. L’ultima sconfitta in Premier degli uomini di Guardiola risale infatti al 30 ottobre, uno 0-2 sorprendente subito dal Crystal Palace all’Etihad Stadium.

Premier League a parte, al momento il City guida anche la classifica dei gol fatti – 53 contro i 52 del Liverpool – e ha anche la miglior difesa del torneo grazie ai soli 13 gol incassati in 21 giornate. Ma il City è anche la squadra che tira più di tutti, con una padronanza totale del gioco. Insomma, una macchina quasi perfetta che si fonda su una inossidabile armonia tecnico-tattica.

I problemi di Tuchel e del Chelsea

Tre settimane fa il Chelsea era a soli due punti di distacco dal City capolista. Che cosa è successo negli ultimi 21 giorni per giustificare un distacco del genere? Nelle ultime 5 giornate di Premier League i Blues hanno pareggiato ben 4 volte, troppe per una squadra che deve restare aggrappata al City e che ha come obiettivo principale il titolo.

Dopo vari infortuni (Chilwell e James) e casi di Covid (Werner), nel momento cruciale della stagione sono arrivati anche gli impegni in FA Cup e Carabao Cup a portare via energie preziose agli uomini di Tuchel. Nonostante qualche assenza e un po’ di sano turnover il Chelsea ha vinto entrambi i match della Carabao Cup contro il Tottenham e si è qualificato per la finale dove affronterà una tra Liverpool e Arsenal. 

Negli ultimi giorni poi ci aveva pensato anche Romelu Lukaku – che soprattutto per questioni tattiche è stato finora un mezzo flop – a mettere un po’ di pepe all’interno del club londinese. L’uscita infelice durante l’intervista rilasciata a Sky Sport, in cui l’ex inter ha rivelato tutto il suo malessere a Londra, non era piaciuta alla società londinese che lo aveva panchinato nel big match contro il Liverpool. Negli ultimi giorni sembrerebbe essere tornato il sereno tra l’ex inter e la società, tanto che Tuchel lo ha persino schierato titolare negli impegni di coppa. Una buona notizia per i tifosi dei Blues: per battere il Manchester City servirà anche l’apporto del belga.

Manchester City Chelsea: i precedenti

All’andata a Stamford Bridge fu il Manchester City ad imporsi sugli uomini di Tuchel con il risultato di 1-0, lo stesso che permise ai londinesi di vincere la Champions League lo scorso 25 maggio allo Stadio do Dragao. La domanda che si fanno tutti è: “Chi fermerà il City?” Il Chelsea potrebbe essere la risposta, ma per averne la conferma bisognerà aspettare lo scontro al vertice di sabato.

Sport a 360°, in particolare calcio, ciclismo e sport invernali.

More in CALCIO