Connect with us

CALCIO

Focus sulla Serie B: analisi della terza giornata e marcatori

La serie B ha archiviato la terza giornata con tre squadre a punteggio pieno, quattro a 0 punti, e un nome in solitaria in vetta alla classifica marcatori. Tempo della consueta analisi, quindi, sui risultati e i cannonieri della serie cadetta.

Serie B, gli highlight della terza giornata

Brescia, Pisa  e Ascoli continuano a dominare la classifica con 9 punti. Le Rondinelle hanno travolto 3-1 l’Alessandria, grazi ai gol di Léris e Jagiello e al decisivo sigillo di Rodrigo Palacio, alla sua prima rete con la Leonessa. 
Fa addirittura meglio il Pisa, che trova il poker in casa della Ternana, in coda alla classifica come i piemontesi. Più sofferta la vittoria dell’Ascoli, che passa a Como solo grazie a un rigore trasformato da Dionisi al 73’.
Il Parma mantiene il passo del gruppo di testa e sale a 7 punti grazie a un netto 4-0 sul Pordenone. Dopo i cinque gol subiti la scorsa settimana con la Spal arriva un altro risultato pesante per i neroverdi, che col Vicenza completano il quartetto dei fanalini di coda.
Perde terreno il Cittadella, battuto 2-0 (reti di Bonaiuto e Vido) da una Cremonese in dieci per quasi tutto il secondo tempo dopo l’espulsione di Baez. Le due squadre sono ora appaiate in classifica, con due vittorie a testa.

Marcatori, Corazza segna ancora

Con quattro reti in tre partite, la vetta della classifica marcatori è occupata da Simone Corazza. Dopo la tripletta della prima giornata, l’attaccante dell’Alessandria ha confermato la vena realizzativa andato a segno anche ieri, pur senza riuscire a influire sul risultato dei grigi.
A quota tre gol Samuele Mulattieri del Crotone, rimasto a secco nel pareggio 1-1 tra i calabresi e la Reggina, è stato raggiunto da  Lorenzo Lucca, centravanti classe 2000 del Pisa.
Segue il folto gruppo di chi ha segnato due volte, a cui, dopo questa giornata, si sono aggiunti Jagiello, Galabinov, Dionisi, Buonaiuto, Man, Gori e Colombo.

More in CALCIO